Collagene

Ultherapy®: rivoluzionario lifting non chirurgico che stimola la produzione di collagene

Il collagene è una proteina fondamentale per il mantenimento della struttura della pelle, ma con l’età l’organismo ne produce sempre meno. Ultherapy® è un metodo rivoluzionario che migliora l’aspetto della pelle stimolando proprio la produzione di questa proteina.

Il collagene è la proteina più abbondante presente nel corpo umano. Esistono diversi tipi di collagene, però quello più abbondante è il collagene di tipo I, che è un componente dei principali tessuti connettivi dell’organismo: pelle, tendini, ossa e cornea.

Se entriamo nello specifico nella pelle, il collagene è la componente fondamentale del derma. In questa sede, insieme ad altre due proteine che sono l’elastina e l’acido ialuronico, ha come funzione principale quella di mantenere la pelle tonica ed elastica. Il collagene aiuta la pelle a mantenersi giovane, rendendola più resistente ai segni del tempo ed evitando la formazione di rughe e inestetismi.

La produzione di collagene da parte del nostro organismo però non è costante per tutta la vita. A partire dai 25 anni di età, i fibroblasti iniziano a produrne gradualmente sempre meno, e questo porta alla comparsa di alcuni segni caratteristici dell’invecchiamento legati proprio alla carenza di collagene. A questo dobbiamo aggiungere che con la menopausa e la perdita degli estrogeni la nostra cute perde anche l’1% di fibre elastiche all’anno che non vengono più rimpiazzate. Questo provoca una aumento ulteriore dei segni dell’invecchiamento.

Il sostegno all’epidermide diminuisce, e questo fa sì che la pelle perda compattezza ed elasticità. Anche i volumi gradualmente si perdono, e il tessuto cutaneo tende a scivolare verso  il basso facendo apparire il volto più stanco e invecchiato.

Per ridare freschezza e tonicità a viso, collo e décolleté, la medicina estetica mette a disposizione tecniche e protocolli innovativi e sempre meno invasivi. I risultati che si ottengono sono naturali, non più quell’effetto eccessivamente “tirato” e quasi inespressivo, ottenuto dalla semplice eliminazione delle rughe, ma un effetto ringiovanimento più armonioso, che non stravolge i lineamenti della persona

Questo è possibile perché attraverso il trattamento si vanno a stimolare i processi naturali di rigenerazione cutanea, come ad esempio la sintesi di nuovo collagene, per sopperire al fatto che l’organismo, con l’avanzare dell’età, ne produce quantità minori.

In tal senso, Ultherapy® è un protocollo rivoluzionario di lifting non chirurgico, sfruttando la tecnica degli ultrasuoni microfocalizzati eco-guidati. Gli ultrasuoni stimolano i fibroblasti del derma a produrre nuovo collagene, rigenerando la pelle in profondità.

Caratteristiche del tessuto cutaneo e proteine del derma: collagene, elastina, acido ialuronico

Il tessuto cutaneo si può suddividere in 3 strati principali:

1 – epidermide
2 – derma
3 – ipoderma o tessuto sottocutaneo

L’epidermide è lo strato più esterno, ed è quello che possiamo vedere ad occhio nudo. Ha due importanti funzioni, quella protettiva e la termoregolazione. Essa è ricoperta da un film idrolipidico superficiale, che la rende impermeabile e la protegge dall’azione degli agenti esterni. Attraverso invece la traspirazione, la pelle mantiene stabile la temperatura corporea. 

Man mano che la pelle invecchia, essa diventa più sensibile, perché l’epidermide si assottiglia e anche il film idrolipidico superficiale, in risposta agli agenti atmosferici e alla diminuita capacità secretiva delle ghiandole sebacee, si può danneggiare. Questo porta ad una maggiore secchezza, disidratazione ed alla comparsa di rughe.

Il derma è lo strato che sostiene l’epidermide: qui passano i vasi sanguigni che apportano sia i nutrienti e l’ossigeno alla pelle, sostanze che fanno sì che essa rimanga compatta, morbida e luminosa. Nel derma troviamo nello specifico tre proteine, che hanno un ruolo essenziale per il mantenimento della struttura della pelle. Esse sono il collagene, l’elastina e l’acido ialuronico.

Il collagene e l’elastina si organizzano in fibre e si intercalano tra loro a formare una rete forte, ma nello stesso tempo elastica. L’elasticità è una caratteristica importante, perché permette al tessuto di reagire agli stimoli esterni tornando però sempre alla posizione di partenza.
Un esempio sono le rughe di espressione, che si formano per il movimento dei muscoli mimici del volto. Corrughiamo la fronte? Si formano le rughe frontali. Strizziamo gli occhi? Compaiono le cosiddette “zampe di gallina”. Più la pelle è elastica, e più essa torna liscia quando smettiamo di muovere i muscoli e distendiamo l’espressione. Con l’invecchiamento, la pelle perde elasticità, ed è anche questo il motivo per il quale le rughe di espressione si “fissano” sul viso formando delle rughe permanenti.

L’acido ialuronico è invece una molecola in grado di legare tantissima acqua. Forma nel derma una matrice gelatinosa, che dona alla pelle morbidezza, elasticità e turgore. Riempie i volumi del volto e lo rende naturalmente bello e armonioso.

Passiamo poi all’ipoderma, il tessuto sottocutaneo nel quale coesistono tessuto adiposo e muscolare. Il compito dell’ipoderma è quello di articolare la pelle con la struttura ossea (tessuto muscolare) e fornire protezione e isolamento (tessuto adiposo).

Per capire meglio come funziona la tecnica, è importante capire meglio com’è fatta la pelle e quali sono le altre proteine del derma che affiancano il collagene nel suo importante lavoro di sostegno e riempimento dell’epidermide.

Tessuto cutaneo: perché compaiono i segni dell’invecchiamento

Con l’avanzare dell’età sono diversi i cambiamenti che subisce il tessuto cutaneo. Sono cambiamenti fisiologici, ossia legati a processi metabolici interni dell’organismo, anche se l’invecchiamento cutaneo può essere favorito anche da fattori legati all’ambiente, all’alimentazione e allo stile di vita.

L’organismo inizia progressivamente a produrre meno collagene, elastina ed acido ialuronico, e questo porta alla perdita di elasticità e compattezza cutanea. Compaiono le rughe d’espressione, si perdono i volumi di guance e zigomi, ed il tessuto scivola verso il basso facendo perdere gradualmente definizione e linea del volto, in particolare nella regione sotto-mentoniera. Anche a livello ipodermico, il pannicolo adiposo si assottiglia e il muscolo perde tonicità.

Ultherapy®: rivoluzionario protocollo di lifting non chirurgico che stimola la produzione di collagene

Ultherapy® è un trattamento che utilizza una tecnica rivoluzionaria e altamente innovativa: ultrasuoni microfocalizzati associati a guida ecografica in tempo reale.

La rivoluzione sta proprio nella combinazione di entrambe le cose: prima fra tutte la guida ecografica, che permette di effettuare il trattamento su zone altamente specifiche e senza interferire con il tessuto circostante e andando a lavorare proprio dove serve. Gli ultrasuoni microfocalizzati, mirati esattamente dove c’è bisogno, determinano un riscaldamento selettivo che stimola i fibroblasti del derma, o della fascia muscolare a produrre nuovo collagene, rigenerando la pelle in profondità e rendendola più tonica, compatta e levigata, senza bisturi né aghi. 

Il trattamento si esegue in ambulatorio e dura dai 30 ai 90 minuti, durante i quali il paziente è steso sul lettino ed il medico fa scorrere sul viso una speciale sonda sia ecografia che focalizzata. I risultati sono visibili da subito ma si apprezzeranno ancora di più nel tempo

Il trattamento Ultherapy® può essere eseguito solo da Centri Medici Autorizzati