Lifting non chirurgico del collo e del sottomento con ultrasuoni microfocalizzati

,

I segni dell’invecchiamento della pelle si manifestano anche a livello di collo e sottomento, e possono essere trattati con ultrasuoni microfocalizzati ecoguidati.

Quando si parla di invecchiamento cutaneo ci si riferisce spesso quasi esclusivamente al volto. In realtà le parti del corpo che più rivelano la vera età sono il collo ed il sottomento. I motivi sono diversi: pensiamo, ad esempio, alla nostra routine di skin care giornaliera. Sicuramente dedicheremo molto tempo al viso. E l’area del collo e del sottomento? Magari, mentre spalmiamo la crema viso, ci allunghiamo un po’ anche sul collo, ma niente di più. Non dedicare le stesse cure a collo e sottomento fa sì che in queste zone i segni dell’invecchiamento si manifestino più precocemente. La pelle sul collo, inoltre, è più sottile di quella del viso, per cui tende a perdere prima compattezza ed elasticità.

Immaginiamo adesso un viso ben curato, che poggia su un collo dall’aspetto visibilmente più invecchiato: non è certamente una bella cornice. Iniziamo quindi a pensare di riservare a collo e sottomento lo stesso trattamento che riserviamo alla pelle del viso, in modo tale da non arrivare a creare un disequilibrio.
Le cause dell’invecchiamento cutaneo sono sempre le stesse, tanto sul viso e tanto sul collo e sottomento. La molecola chiave è il collagene, la proteina più abbondante presente nel derma, lo strato intermedio dell’epidermide. Il collagene è prodotto nel derma da cellule specializzate, chiamate fibroblasti, i quali però con il passare del tempo rallentano progressivamente la propria attività. Le nuove molecole prodotte non sono sufficienti a mantenere intatte le riserve, necessarie a rimpiazzare quelle vecchie, che perdendo efficienze vengono degradate.

Il collagene è responsabile del mantenimento dell’elasticità e della compattezza cutanea insieme all’elastina, un’altra proteina del derma. Quando le riserve di collagene diminuiscono, è molto facile che compaiano rughe e lassità cutanee. 

Per prevenire la comparsa dei segni dell’invecchiamento, è molto importante prendersi cura della pelle, attraverso una skin care cutanea dedicata ed un’alimentazione ed uno stile di vita corretto. Per avere un risultato uniforme ed armonioso, è importante che la skin care sia rivolta sia al viso, sia al collo ed al sottomento.

Una skin care corretta comprende tre step fondamentali:

  1. Detersione: serve a pulire la pelle, eliminare le impurità e di conseguenza pori dilatati ed eccesso di sebo;
  2. Tonico: un buon tonico astringente aiuta a restringere i pori, e quindi migliora l’omogeneità della texture cutanea;
  3. Crema: qui bisogna scegliere il prodotto più adatto al tipo di pelle ed all’età, ed è importante differenziare i prodotti per il viso e per la regione del collo e sottomento. In queste zone la pelle è più sottile, per cui la scelta deve andare su una crema nutriente e rimpolpante, formulata con acido ialuronico e collagene.

Per eliminare i segni dell’invecchiamento cutaneo, la medicina estetica mette a disposizione dei trattamenti di lifting non chirurgico. Il lifting non chirurgico può essere realizzato attraverso dei trattamenti iniettivi, solo minimamente invasivi, oppure attraverso metodologie quali laser, radiofrequenza e ultrasuoni microfocalizzati, che sono tutti metodi non invasivi.

Gli ultrasuoni microfocalizzati ecoguidati rappresentano il protocollo di lifting non chirurgico più innovativo. Il principio utilizzato è quello del calore, che a livello del derma stimola i fibroblasti a produrre nuovo collagene. La vera innovazione in questo caso è la guida ecografica, che permette al medico di visualizzare in tempo reale il tessuto nel quale sta agendo. In questo modo è possibile agire sui punti target in maniera precisa, senza intaccare il tessuto circostante.

Il lifting non chirurgico con ultrasuoni microfocalizzati ecoguidati ha un duplice effetto: in profondità stimola la produzione di nuovo collagene, mentre più in superficie ha un effetto di skin tightening perché va a compattare le fibre collagene esistenti, ricompattando la pelle. 

L’importanza del collagene per la struttura della pelle

La pelle è il più grande organo del corpo umano. La sua salute e vitalità dipendono in gran parte dalla presenza di una proteina fondamentale: il collagene. Il collagene è una proteina strutturale della pelle. Essenzialmente, agisce come il mattone che tiene insieme le cellule della pelle, conferendole elasticità, resistenza e compattezza. Nel corso degli anni, tuttavia, la produzione di collagene diminuisce naturalmente, portando a segni evidenti di invecchiamento come rughe, perdita di elasticità e secchezza cutanea.

Mantenere un livello ottimale di collagene è cruciale per preservare la giovinezza della pelle e contrastare gli effetti del tempo. Una dieta bilanciata ricca di nutrienti come vitamina C, zinco e rame può favorire la produzione di collagene, mentre stili di vita sani, come evitare il fumo e proteggersi dai danni del sole, contribuiscono a preservare la sua integrità.

Come funzionano gli ultrasuoni microfocalizzati ecoguidati

Gli ultrasuoni microfocalizzati ecoguidati di Ultherapy® rappresentano un trattamento di lifting non chirurgico molto apprezzato perché si adatta bene alle esigenze di tutti i pazienti, di qualsiasi età.

È indicato per chi ha paura degli aghi e per chi vuole evitare o non può sottoporsi al lifting chirurgico. Il lifting non chirurgico rispetta i naturali lineamenti del viso, oltre che assicurare dei risultati sia nel breve che nel medio termine (fino a 2 anni). Con questa procedura non invasiva, doniamo nuova vita alla pelle, levigando rughe e rassodando il viso.

Gli ultrasuoni microfocalizzati ecoguidati nel trattamento della regione del collo e del sottomento

Gli ultrasuoni microfocalizzati ecoguidati rappresentano un approccio all’avanguardia per migliorare la tonicità della pelle nella regione del collo e del sottomento. Il trattamento offre una soluzione efficace e sicura per coloro che cercano un miglioramento estetico senza ricorrere alla chirurgia tradizionale.

L’ecografia guida il processo, consentendo al medico di visualizzare con precisione gli strati profondi della pelle, garantendo una distribuzione accurata degli ultrasuoni. Gli ultrasuoni microfocalizzati agiscono attraverso il riscaldamento controllato dei tessuti sottocutanei, innescando una risposta naturale del corpo che porta alla produzione di nuovo collagene. Questo processo di rinnovamento del collagene migliora l’elasticità della pelle, riducendo l’aspetto delle rughe e contribuendo al rimodellamento della zona del collo e del sottomento.

Uno dei vantaggi più significativi di questa procedura è la sua capacità di ottenere risultati visibili e progressivi, senza richiedere tempi di recupero sostanziali.